Parole sante...

Vivere è la cosa più rara al mondo.
La maggior parte della gente esiste, e nulla più. (Oscar Wilde)
- - - - - - - - - - - - - - - -

Copertina

Copertina

Aurelio Galleppini ~ ‘Tex Willer e i suoi pards’

sabato 7 novembre 2009

Sheffield Wednesday-QPR 1-2: Gorkss mette le ali ai Rangers

Kaspars Gorkss il primo goal con la casacca del QPR non avrebbe potuto sigarlo nel momento migliore. E' suo il centro che, a otto minuti dal termine, consegna ai Rangers tre punti incredibilmente pesanti contro un buon Sheffield Wednesday. La vittoria sugli Owls lancia i londinesi al 4° posto in classifica. Prima dell'acuto del lettone, il risultato iniziale era stato modificato da un botta e risposta tra Simpson (10') e Johnson (14'). Questa di Hillsbrough Stadium è la quarta vittoria esterna degli Hoops sulle sei trasferte finora affrontate.

Magilton, rispetto al derby pareggiato con il Crystal Palace, nel suo undici propone Ramage e Mahon al posto di Borrowdale e Faurlin. Immutato è invece lo spirito con il quale i suoi ragazzi affrontano il match: aggressività iniziale e successivo tentativo di gestire la pratica. Al 7' Buzsaky si presenta armi e bagagli davanti a Grant ma il suo tiro è indirizzato troppo a destra. Ben più preciso è invece Simpson al 10'. Pescato in maniera precisa da Taarabt, l'attaccante in prestito dall'Arsenal sblocca il risultato da pochi metri con un sinistro liftato nell'angolino. Trascorrono due minuti e sempre il marocchino ha l'intuizione giusta: a beneficiare del suo assist è Routledge che, a tu per tu con il portiere, smarrisce colpevolmente ogni freddezza. Goal sbagliato, goal subìto. La legge del football trova inesorabile applicazione al 14' quando Potter serve Johnson che nei sedici metri è implacabile infilando l'angolo più lontano. L'1-1 rinvigorisce i padroni di casa che al 23' il sorpasso se lo vedono negare solo da un prodigio di Cerny su Varney. Il 27enne striker ex Derby County, dopo aver scambiato con Tudgay e superato Hall, spara quasi a colpo sicuro incocciando sulla manona destra del guardiano ospite. Lo spavento per lo scampato pericolo scuote i Rangers che, prima del riposo, schierano Connolly al posto di Hall e si rifanno vedere a corta distanza da Grant; le azioni di Watson e Routledge servono soprattutto a far guadagnare applausi al portiere.

Il secondo tempo propone uno Sheffield Wednesday a spingere sull'acceleratore. Miller è senza dubbio tra i più propositivi mostrando buona stoffa anche sui tiri piazzati. I Rangers rialzano la testa intorno all'ora di gioco con Taarabt e Simpson: il primo trova l'esterno della rete, il secondo si beve due avversari per poi arrendersi ai riflessi di Grant. La sfida è apertissima e piacevole da seguire. Al 64' lo scatenato Miller colpisce il palo con un destro che avrebbe meritato miglior sorte. Magilton ora cerca nuove energie cambiando Buzsaky con Faurlin. Mossa a cui Brian Laws risponde mettendo in campo McAllister e Wood per Miller e Simek. Al 74' Routledge lancia in area un pallone invitantissimo per Watson che invece non brilla per mira. E' comunque il segnale che i Queens Park Rangers tornano ad essere in crescita sorretti da una tenuta atletica eccellente. All'81' Taarabt viene murato da Hinds che manda in angolo. Sugli sviluppi del corner battuto da Faurlin è Gorkss a saltare meglio di tutti incornando la sfera alle spalle di Grant. Prima dello scadere Vine rileva Taarabt. Il risultato non cambia, i Rangers riprendono a volare.

TABELLINO:
SHEFFIELD WEDNESDAY: Grant, Spurr, Buxton, Hinds, Miller (McAllister 72), Tudgay, Potter, O'Connor, Varney, Simek (Wood 72), Johnson (Clarke 76).
SUBS NOT USED: O'Donnell, Sodje, Esajas.
GOAL: Johnson (14).
QPR: Cerny, Ramage, Mahon, Hall (Connolly 30), Leigertwood, Routledge, Buzsaky (Faurlin 68), Gorkss, Watson, Simpson, Taarabt (Vine 88).
SUBS NOT USED: Heaton, Agyemang, Alberti, Ephraim.
GOALS: Simpson (10), Gorkss (82).
REFEREE: Mr. N. Miller.
ATTENDANCE: 19,491.

Nessun commento: