Parole sante...

Vivere è la cosa più rara al mondo.
La maggior parte della gente esiste, e nulla più. (Oscar Wilde)
- - - - - - - - - - - - - - - -

Copertina

Copertina

Aurelio Galleppini ~ ‘Tex Willer e i suoi pards’

lunedì 17 maggio 2010

The Cure, la prima volta che Robert Smith aprì i suoi archivi e li offrì in download gratuito

La recentissima offerta online gratuita di rarità dell’èra-‘Disintegration’ non rappresenta una novità per i Cure. Già nel 2001 Robert Smith aprì i suoi stipatissimi archivi personali per regalare ai suoi fans pezzi da collezione. L’occasione fu l’uscita di ‘Greatest Hits’, edito in edizione limitata con un bonus disc di versioni acustiche e, solo per il Regno Unito, con una tracklist lievemente diversa rispetto a quella scelta per il resto del mondo. Anche in quella circostanza fu realizzato un micro sito dedicato all’evento arricchito da una collezione di 20 tracce inedite: demo, tracce live e remixes che ripercorrevano l’intera carriera della band sin dai suoi primi passi. Ogni singolo pezzo era accompagnato da un breve commento dello stesso Robert. ‘Greatest Hits Rarities Collection’, questo il titolo della produzione, si apriva con il provino originale di ‘Boys Don’t Cry’ registrato nel 1978 e si chiudeva con il demo strumentale di ‘Cut Here’. Per scaricare questo ormai rarissimo bonus disc andare a QUESTO LINK. Il merito di aver riportato alla luce il materiale è di Craig Parker del sito ‘Chain of Flowers’.

Questa è la tracklist completa di ‘Greatest Hits Rarities Collection’:
01. Boy’s Don’t Cry (Original group demo 1978)
02. A Forest (Group rehearsal 1980)
03. Let’s Go to Bed (Original instrumental demo 1982)
04. Let’s Go to Bed (12″ Duke Remix)
05. The Lovecats (TC & Benny 12″ Remix)
06. The Caterpillar (Live 1984)
07. Inbetween Days (Original group demo 1984)
08. Close to Me (Original group demo 1984)
09. Just Like Heaven (Instrumental home demo 1985)
10. Why Can’t I Be You? (Demo)
11. Lovesong (Original instrumental group demo 1988)
12. Lullaby (Instrumental home demo 1988)
13. Pictures of You (Instrumental home demo 1988)
14. High (Demo)
15. Friday I’m in Love (Live 1992)
16. Mint Car (Simon Gallup’s home instrumental demo 1994)
17. Wrong Number (Instrumental home demo 1997)
18. Wrong Number (Warm Vocal Mix)
19. Just Say Yes (Early version 1999)
20. Cut Here (Instrumental home demo 1997)

Leggi tutto...

domenica 16 maggio 2010

Promossi & Bocciati di Sampdoria-Napoli 1-0: Storari e Pazzini esaltano il 'Ferraris', gli azzurri onorano l'impegno

Queste sono le pagelle di Sampdoria-Napoli 1-0 decisa da un goal di Pazzini al 6' della ripresa. Grazie a questo successo di misura i blucerchiati guadagnano l'appaccesso ai preliminari di Champions League.

Pazzini: Tutta Napoli lo corteggia aspettandolo a braccia aperte e lui, come il più vanitoso dei dandies, si presenta al gran ballo facendo il mattatore: mette il timbro sul passaporto che sdogana la Samp nell’Europa che conta e se ne torna a casa con un’autentica corona in testa. Terzo cannoniere del campionato con 19 centri alle spalle di Di Natale e Milito. Stre-pi-to-so! Voto 7

Cassano: Questo campionato ha regalato all’italico mondo pallonaro un Antonio meno eroe di fumetti di second’ordine e più uomo vero. La standing ovation con la quale viene salutato da un Ferraris in pieno delirio godurioso sta a sottolinearlo. Bravissimo anche nella gestione di una gara tinta di storia come quella di oggi. Voto 7

Storari: Ancora una volta è fra i migliori in campo dispensando almeno quattro interventi da grande campione. Se la Sampdoria ha ottenuto questo traguardo molti meriti vanno anche a questo campione che, i “lungimiranti” di casa-Milan, tenevano in naftalina. Sopresona. Voto 8

Maggio: Da buon ex lotta su ogni pallone che gli capita nelle vicinanze, non disdegna qualche sgambetto e cerca persino la via della rete. Non è fra i peggiori e al 63’, inspiegabilmente, il suo allenatore lo sostituisce con l’improbabile e inguardabile Hoffer (Voto 4.5). Voto 5.5

Delneri: Arriva in punta di piedi e se ne esce portato in trionfo ad un metro e mezzo da terra. Non sarà uno dei tanti inventori di football che ci sono in giro ma, evidentemente, lui le basi le conosce benissimo. Voto 7

Mazzarri: Nel biennio in cui viene tenuto alla guida della formazione doriana la Champions la vede solo nei sogni così, per fargli sentire che non aveva la sostanza delle favole, il calendario lo rimanda indietro facendogli recitare la parte dell’avversario/spettatore. Destinaccio! Voto 6... generoso

I calciatori del Napoli: Nonostante martedì sera, nel suggestivo scenario di Villa Caracciolo, abbiano tutti partecipato alla cena di fine campionato, al Ferraris i ragazzi di Mazzarri giocano per onorare il torneo. In verità sul finire qualcuno sembra patire eccessivamente il caldo o la pesantezza di qualche spigola con verdura un po’ troppo condita, ma di questo bisognerebbe chiedere lumi allo chef… Voto 6 per la partecipazione

Mago Don Aurelio dietro la sfera di cristallo: Lunedì scorso, sull’ipotesi di un arrivo di Pazzini al Napoli, De Laurentiis si lasciò scappare: “Deve decidere lui se giocare con il Napoli nell'Europa League oppure scegliere il palcoscenico della Champions con la Sampdoria”. La preveggenza sul fatto che la sua squadra nulla avrebbe potuto fare per impedire ai blucerchiati l’approdo in Champions si è sorprendentemente avverata! Non è che il presidentissimo può anche anticiparci chi vincerà il mondiale? Voto 10 alle sue doti divinatorie

I calciatori della Sampdoria 2009-2010:
I momenti esaltanti possono capitare a tutti, ma riuscire a scolpirli nel tempo è dono riservato a pochi eletti. Loro hanno raccolto tutto quello che hanno seminato: fortunati (ad essere stati esentati da seri infortuni) ma soprattutto bravi. Voto 10

La coppia Garrone & Marotta:
Il petroliere e il genio del mercato calcistico chiudono un ciclo ottenendo il massimo risultato realisticamente possibile: entrare nell’Europa più nobile costruendo la seconda Samp più forte di sempre con 19 successi all’attivo. La migliore in assoluto, quella dello scudetto 1990-91, vinse solo una gara in più. Otto anni fa i due presero una società ai bordi della serie C per renderla oggi una delle più virtuose a livello continentale. Della serie: quando la storia viene scritta con i fatti e non con chiacchiere di progetti futuribili. Chapeau! Voto 10

[Articolo per Goal.com del 16 maggio 2010]

Leggi tutto...

sabato 15 maggio 2010

The Cure, un sito per 'Disintegration' pieno di sorprese e di rarità introvabili

I Cure hanno appena lanciato sul web un mini sito dedicato a 'Disintegration' e alla sua riedizione in occasione del 21° anniversario dalla sua prima pubblicazione. thecuredisintegration.com è un autentico scrigno di novità e di sorprese per chi questo meraviglioso album l'ha già apprezzato nel corso degli anni e per chi lo scoprirà soltanto adesso. Fra le gemme che è possibile trovare navigando sul sito vi sono immagini inedite, video e 'Alternative Rarities 1988-1989', 20 rarità non incluse nell'edizione deluxe 3 cds, che non verranno mai commercialzzate, ma che potete scaricarle direttamente QUI. Consiglio: affrettatevi perchè saranno a disposizione per un temèo limitato. Cliccando QUI, potrete invece scaricarvi la cover ufficiale, mentre QUI una ulteriore cover con la tracklist. Ad arricchire il set vi è anche il contributo di Roger O'Donnell, ex-membro dei Cure che all'epoca registrò il suo primo album con la band di Robert Smith. Nel suo sito personale è possibile trovare un'interessantissima pagina (QUESTA) contenente i ricordi di quell'epoca e di quelle registrazioni, e anche il suo demo di 'The Other Side', brano poi reintitolato 'Fear of Ghosts' e incluso come extra b-side del singolo 'Lovesong'. Per ascoltarlo/scaricarlo cliccare QUI. Un cd promo sampler dell'edizione deluxe di 'Disintegration' è stato anche distribuito dalla Rhino Records. E' inititolato '3x3x3' e include tre brani tratti da ciascuno dei dischi che formano il set. E' possibile scaricarlo QUI. E' stato anche messo a disposizione il download del concerto registrato a Dallas nel 1989 lo trovate QUI e, a tracce separate, QUI.

Questa è la tracklist di 'Alternative Rarities 1988-1989':
01.'Closedown' (RS Home Instrumental Demo 5/88)
02.'Last Dance' (RS Home Instrumental Demo 5/88)
03.'Lullaby' (RS Home Instrumental Demo 5/88)
04.'Tuned Out on RTV5' (Instrumental Rehearsal 6/88)
05.'Funknnotfunk' (Instrumental Rehearsal 6/88)
06.'Babble' (Instrumental Rehearsal 6/88)
07.'Plainsong' (Instrumental Demo 9/88)
08.'Pictures of You' (Instrumental Demo 9/88)
09.'Fear of Ghosts' (Instrumental Demo 9/88)
10.'Fascination Street' (Instrumental Demo 9/88)
11.'Homesick' (Instrumental Demo 9/88)
12.'Delirious Night' (Instrumental Demo 9/88)
13.'Out of Mind' (Studio Instrumental Jam 10/88)
14.'2 Late' (Studio ‘WIP’ Mix 11/88)
15.'Lovesong'(Studio ‘WIP’ Mix 11/88)
16.'Prayers for Rain' (Studio ‘WIP’ Mix 11/88)
17.'The Same Deep Water as You' (Live Dallas Starplex 9/15/89)
18.'Disintegration' (Live Dallas Starplex 9/15/89)
19.'Untitled' (Live Dallas Starplex 9/15/89)
20.'Faith' (Live Rome Palaeur 6/4/89 – Crowd Bootleg)

Per chi invece desidera ascoltare la versione di 'Faith' (nota come 'Tienanmen Version') completa di intro ed eseguita al Palaeur di Roma il 4 giugno 1989, può trovarla a QUESTO LINK messo a disposizione da Craig Parker, autore del famosissimo sito Chain of Flowers. La qualità audio non è eccelsa, ma è comunque un autentico pezzo storico per ogni collezionista della band inglese.

Questa è la tracklist del cd promo sampler '3x3x3':
Dal CD2 'Rarities (1988-1989)'
01.Prayers for Rain (RS Home Instrumental Demo-04/88)
02.The Same Deep Water As You (Band Instrumental Demo-09/88)
03.Delirious Night (Rough Mix-12/88)
Dal CD1 'Disintegration'
04.Pictures of You
05.Closedown
06.Lovesong
Dal CD3 'Entreat Plus'
07.Lullaby (Live)
08.Fascination Street (Live)
09.Disintegration (Live)


Questa è la tracklist dell'edizione 3 cds di 'Disintegration - 21th Anniversary Edition', contenente anche una versione arricchita dell'album live 'Entreat':

Disc 1:
'Disintegration'

01.Plainsong
02.Pictures of You
03.Closedown
04.Lovesong
05.Last Dance
06.Lullaby
07.Fascination Street
08.Prayers for Rain
09.The Same Deep Water as You
10.Disintegration
11.Homesick
12.Untitled

Disc 2:
'Rarities (1988-1989)'

01.Prayers for Rain (RS Home Demo Instrumental 04/88)
02.Pictures of You (RS Home Demo Instrumental-04/88)
03.Fascination Street (RS Home Demo Instrumental-04/88)
04.Homesick (Band Rehearsal Instrumental-06/88)
05.Fear of Ghosts (Band Rehearsal Instrumental-06/88)
06.Noheart (Band Rehearsal Instrumental-06/88)*
07.Esten (Band Demo Instrumental-09/88)*
08.Closedown (Band Demo Instrumental-09/88)
09.Lovesong (Band Demo Instrumental-09/88)
10.2 Late (alt Version) (Band Demo Instrumental-09/88)
11.The Same Deep Water as You (Band Demo Instrumental-09/88)
12.Disintegration (Band Demo Instrumental-09/88)
13.Untitled (alt Version) (Studio Rough Instrumental-11/88)
14.Babble (alt Version) (Studio Rough Instrumental-11/88)
15.Plainsong (Studio Rough Guide Vocal-11/88)
16.Last Dance (Studio Rough Guide Vocal-11/88)
17.Lullaby (Studio Rough Guide Vocal-11/88)
18.Out of Mind (Studio Rough Guide Vocal-11/88)
19.Delirious Night (Rough Mix Vocal-12/88)*
20.Pirate Ships (RS Solo) (Rough Mix Vocal-12/89)*

All previously unreleased versions
(*Previously unreleased song)

Disc 3:
'Entreat Plus'

01.Plainsong*
02.Pictures of You
03.Closedown
04.Lovesong*
05.Last Dance
06.Lullaby*
07.Fascination Street
08.Prayers for Rain
09.The Same Deep Water as You*
10.Disintegration
11.Homesick
12.Untitled

Recorded live at Wembley Arena 1989; remixed by Rs 2009
(*Previously unreleased performance)

Leggi tutto...

giovedì 13 maggio 2010

Indisponibili di Genoa e Sampdoria: rossoblù in totale emergenza, quasi tutti a disposizione di Delneri per festeggiare l’accesso in Champions

Aggiornamento del venerdì sulle condizioni dei calciatori indisponibili di Genoa e Sampdoria in vista dei prossimi impegni agonistici. L’articolo è tratto dalla rubrica che curo per Clicmedicina.it.


GENOA
Per l’ultima tappa di un torneo in chiaroscuro, i Grifoni andranno a far visita al Catania. Gian Piero Gasperini (squalificato dal giudice sportivo) recupera Milanetto dall’affaticamento muscolare che gli ha impedito di scendere in campo contro il Milan, ma dovrà rinunciare ancora a Dainelli indisponibile a causa di una violenta botta subìta al ginocchio destro con interessamento del legamento collaterale; Moretti fermato da un risentimento muscolare agli adduttori della gamba destra; Kharja in riabilitazione da una lesione al retto femorale della coscia destra; Rossi affetto da una microfrattura al piede destro che lo terrà lontano dal campo per una decina di giorni, e Jankovic operato per una meniscectomia mediale del legamento crociato del ginocchio sinistro. Assente anche Palacio, già tornato in Argentina dalla propria famiglia per abbracciare la primogenita Juana nata martedì scorso. Restano da verificare le condizioni di Papastathopoulos alle prese con un risentimento muscolare all’adduttore. Considerando che il greco è in procinto di partecipare ai prossimi mondiali in Sud Africa con la propria nazionale, difficilmente verrà rischiato per la trasferta etnea. Squalificato Bocchetti.

SAMPDORIA
Una distorsione alla caviglia destra mette a forte rischio la presenza di Zauri nel match che quasi certamente consentirà ai blucerchiati di accedere in Champions League. Oltre al terzino, domenica contro il Napoli sarà assente anche l’ex portiere titolare Castellazzi, reduce da una lesione distrattiva-contusiva del legamento collaterale mediale di II grado del ginocchio sinistro e già in parola con l’Inter per la prossima stagione. Per il resto mister Gigi Delneri, probabilmente al commiato di un’avventura esaltante, avrà a disposizione tutti gli altri elementi in organico.

[Articolo per Clicmedicina.it del 14 maggio 2010]

Leggi tutto...

domenica 9 maggio 2010

Genoa-Milan 1-0: Sculli stende il Diavolo, ma il terzo posto è salvo!

Nella giornata in cui l'inutilità della tessera del tifoso appare in tutta la sua evidenza e le cervellotiche decisioni dell'Osservatorio fanno riflettere sull'effettiva utilità della sua istituzione, Genoa-Milan passa agli annali con l'1-0 determinato da una rete di Sculli al 57'. Match piacevole giocato nella surreale atmosfera di uno stadio i cui chiavistelli prefettizi tengono i tifosi rossoblù fuori da casa loro. A campeggiare sugli spalti resta solo lo storico striscione dedicato a Claudio Vincenzo Spagnolo sistemato in mezzo alla Nord.

In campo – Con Gasperini squalificato e il suo secondo Caneo impossibilitato a rientrare causa problemi di traffico aereo, sulla panchina del Genoa si siede l'allenatore della primavera Chiappino. In campo Amelia ritrova il posto da titolare, Zapater sostituisce l'infortunato Milanetto e Sculli vince il ballottaggio con Palladino già destinato a tornare alla Juventus. Leonardo, per cercare di mettere definitivamente le mani sul terzo posto, deve rinunciare ad Ambrosini stoppato dal giudice sportivo ma ritrova Pato con Huntelaar che finisce in panchina. Gattuso e Pirlo dall'inizio.

Si gioca – Avvio a ritmi vivaci che nella prima frazione si diluiscono in una sconfortante pochezza finalizzativa. All'11' Flamini sfiora il montante dal limite mentre sette minuti più tardi a Pato viene annullato un goal per fuorigioco. Al 21' Amelia mette i pugni su botta di Borriello. La replica è un tiro sul fondo di Palacio a conclusione di una bella percussione centrale. Sino all'intervallo c'è poco o nulla.
Nella ripresa Fatic prende il posto di Papastathopoulos. Intorno al 53' Amelia si oppone prima a un insidioso tiro di Gattuso dalla destra e poi a una rovesciata di Borriello. Ma sono i Grifoni, al 57' a passare immediatamente dopo il cambio Gattuso-Seedorf. Tutto nasce da un corner dalla sinistra di Fatic sul quale si avventa di testa Sculli che schiaccia la sfera alle spalle di Dida. Al 63' Acquafresca s'invola in contropiede e, dopo essersi accentrato, coglie la traversa. E' l'ultima azione prima di essere sostituito da Suazo. Contemporaneamente Leonardo cambia Pato con Huntelaar. Al 72' un'azione insistita di Sculli viene respinta a terra da Dida. Gli ospiti si affidano a una punizione di Pirlo che s'infrange tra le braccia di Amelia. Il Genoa sembra controllare ma all'84' è Huntelaar a divorarsi il pareggio con un colpo di testa alto da due passi. Poi Flamini finisce anzitempo sotto la doccia rimediando il secondo giallo. L'ultima chance capita a Borriello che, servito in area da Dinho, calcia alle stelle.

La chiave – Il Genoa fa quadrato al momento di rintuzzare le offensive milaniste per poi uscire alla distanza. Il vantaggio ad inizia ripresa consente ai rossoblù di giocare agevolmente di rimessa.

La chicca – Il vantaggio dei padroni di casa è un'azione d'angolo da manuale del calcio: battuta con il compasso di Fatic e suprema elevazione vincente di Sculli.

Top & Flop –
Sculli sigla il goal-vittoria a coronamento di una prestazione positiva. Papastathopoulos è sempre efficace in copertura e sempre pronto ad agire di rimessa. Palacio appare il più vispo fra i rossoblù mentre Acquafresca, a cui l'impegno non difetta, sembra però girare spesso a vuoto anche se è sfortunato in occasione di una traversa. Fra i rossoneri Thiago Silva è quasi una sicurezza e Favalli mette sul tavolo la sua esperienza. Il tridente offensivo Pato-Borriello-Dinho gioca con una sufficienza viziata da eccessi di narcisismo. Flamini si fa scioccamente espellere per doppia ammonizione.


TABELLINO:
GENOA-MILAN 1-0 (primo tempo 0-0)
MARCATORE: 57' Sculli (G).
GENOA (3-4-3): Amelia 6; Tomovic 6, Bocchetti 6, Papastathopoulos 7(dal 46' Fatic 6.5); Mesto 6.5, Zapater 6, Juric 6, Criscito 6.5; Palacio 7 (dall'89' Palladino sv), Acquafresca 6 (dal 65' Suazo 6), Sculli 7. A disposizione: Scarpi, Milanetto, Gucher, Aleksic. All. Gasperini / Chiappino 7.
MILAN (4-3-3): Dida 6; Abate 6, Thiago Silva 6.5, Favalli 6, Antonini 6 (dal 75' Zambrotta sv); Gattuso 6 (dal 56' Seedorf 6), Pirlo 6.5, Flamini 5; Pato 6 (dal 65' Huntelaar 6), Borriello 6, Ronaldinho 6. A disposizione: Abbiati, Bonera, Jankulovski, Inzaghi. All. Leonardo 5.5.
ARBITRO: Damato di Barletta 6.5.
ESPULSI: All'85' Flamini (M) per doppia ammonizione.
AMMONITI: Bocchetti (G), Gattuso (M).
RECUPERI: 0' p.t.; 3' s.t.

[Articolo per Goal.com del 9 maggio 2010]

Leggi tutto...