Parole sante...

Vivere è la cosa più rara al mondo.
La maggior parte della gente esiste, e nulla più. (Oscar Wilde)
- - - - - - - - - - - - - - - -

Copertina

Copertina

Aurelio Galleppini ~ ‘Tex Willer e i suoi pards’

venerdì 30 ottobre 2009

QPR-Leicester City 1-2: I Rangers dispensano regali, Foxes bravi e vincenti

Dopo aver espugnato Reading lunedì scorso, il Leicester di Nigel Pearson ottiene il bottino pieno anche nel Loftus Road più ribollente della stagione. Merito di un goal per tempo di Matty Fryatt (37' e 64') che gela i Queens Park Rangers passati in vantaggio al 33' con Taarabt. La rete del definitivo sorpasso ha l'involontaria complicità di Cerny. Il direttore tecnico della nazionale inglese Fabio Capello ha assistito all'incontro al fianco di Flavio Briatore. Prima sconfitta casalinga stagionale per gli Hoops. I Foxes ora sono momentaneamente secondi in classifica.

Ha il sapore dell'esame di maturità l'anticipo giocato nella tana del QPR, prova di forza per entrambe le squadre intenzionate ad allungare la fase positiva. I padroni di casa provano subito a gettarsi in avanti con Routledge, Buzsaky e Taarabt. Il gioco degli Hoops è offensivo ma attento a limitare gli spazi ad avversari molto bravi a colpire in velocità. Al 33' gli equilibri vengono spezzati da un destro dal limite dell'area di Taarabt che manda la sfera a riposarsi nell'angolino basso sinistro. Il ventenne marocchino ha lo sguardo di chi vorrebbe sbranarsi il mondo e, un minuto più tardi, prova il bis senza però la stessa precisione. I Foxes non stanno a guardare: al 37' Hobbs impegna Cerny, pochi secondi dopo dalla mancina N'Guessan serve Fryatt dimenticato da Stewart nell'area piccola e liberissimo di incornare l'1-1 che manda tutti al riposo.

Nella seconda frazione Hall rileva Stewart al 54' e, allo scoccare dell'ora di gioco, Simpson prova a innestare Buzsaky la cui conclusione si spegne a lato. Al 64' poi accade l'imprevedibile: Cerny, finora uno dei migliori portieri della Championship, commette un'incredibile leggerezza rilanciando su Fryatt, regalo accettato e doppietta semplicissima da consegnare agli annali. L'1-2 è di quelli che zavorrano il morale. Magilton cerca di rinvigorirlo inserendo Vine per Ramage. Poco dopo Routledge viene fermato da un ottimo intervento di Weale mentre all'82' è Waghorn a vedersi negare il terzo goal da un provvidenziale salvataggio di Hall. Gli dèi del calcio l'ultima chance la offrono a Buzsaky che, all'85' servito centralmente da Routledge, spreca tutto da una decina di metri.

TABELLINO:
QPR: Cerny, Ramage (Vine 67), Stewart (Hall 55), Leigertwood, Routledge, Buzsaky, Gorkss, Faurlin, Simpson, Borrowdale, Taarabt (Agyemang 86).
Subs not used: Heaton, Alberti, Ainsworth, Parker.
Goals: Taarabt (33).
Leicester City: Weale, Neilson, Brown, Oakley, King, Fryatt (Gallagher 75), Berner, N'Guessan, Waghorn (McGivern 90), Wellens, Hobbs.
Subs not used: Logan, Morrison, Howard, Dyer, Kermorgant.
Goals: Fryatt (37 & 64).
Referee: Mr J Moss.
Attendance: 17,082.

Nessun commento: