Parole sante...

Vivere è la cosa più rara al mondo.
La maggior parte della gente esiste, e nulla più. (Oscar Wilde)
- - - - - - - - - - - - - - - -

Copertina

Copertina

Aurelio Galleppini ~ ‘Tex Willer e i suoi pards’

domenica 4 ottobre 2009

Promossi & Bocciati di Sampdoria-Parma 1-1: Galloppa è un extraterrestre, Cassano torna sulla Terra

Queste sono le pagelle di Sampdoria-Parma 1-1, decisa dalle reti di Pazzini (23') e Galloppa (30'). Nella ripresa entrambe le squadre costruiscono buone opportunità per conquistare il bottino pieno. Decisivi un salvataggio sulla linea di Mariga al 60' e due interventi disperati di Castellazzi su Amoruso al 72' e all'83'.

Pazzini: Il movimento e l’esecuzione del colpo di testa a piazzare il pallone alle spalle del portiere avversario farebbero spalancare gli occhi ad Armani per l’eleganza. Si sbatte per tutto il tempo e, nella ripresa, meriterebbe anche un calcio di rigore. Timbra il cartellino con una costanza encomiabile. Voto 7.

Castellazzi: Ancora una volta strepitosamente decisivo nel garantire l’imbattiblità ai blucerchiati. Tanto disperate quanto efficaci le respinte di piede su un poco glaciale Amoruso (Voto 6.5) al 72’ e all’83’. Voto 7.

Galloppa: Stavolta l’extraterrestre lo ha fatto lui. Il 24enne romano è stato in assoluto fra i migliori in campo. Sua la rasoiata di destro che alla mezz’ora vale il pareggio emiliano. Suoi anche i ripetuti ripiegamenti difensivi spesso essenziali. Bravissimo. Voto 7.

Mariga: Coraggioso, bravo e puntuale nel salvare sulla linea un tiro a colpo sicuro del propositivo Poli (Voto 6.5) dopo un quarto d’ora di secondo tempo. Voto 6.5.

Cassano: Anche quando non è nella più tipica delle sue giornate è lui a dispensare assist carichi di potenziale veleno. Ma perché ogni tanto non prova a fare l’egoista? Voto 6.

Bellucci: Quasi sempre in affanno nei 46 minuti che resta in campo, stavolta non riesce a esprimere il meglio di sé. Occasione perduta. Voto 5.5.

Biabiany: Parte con il piede giusto per poi pian piano smarrirsi in testardaggini che ne rendono la prestazione leggermente al di sotto della sufficienza. Se fosse concreto quanto è mobile sarebbe un fenomeno. Voto 5.5.

Il gemellaggio fra le due tifoserie: Le passioni di doriani e parmensi sono simili in molti aspetti. L’amicizia è forte da 19 anni e anche stavolta non perdono occasione per rimarcarla con reciproci cori di affetto sincero. Voto 10.

[Articolo per Goal.com del 4 ottobre 2009]

Nessun commento: