Parole sante...

Vivere è la cosa più rara al mondo.
La maggior parte della gente esiste, e nulla più. (Oscar Wilde)
- - - - - - - - - - - - - - - -

Copertina

Copertina

Aurelio Galleppini ~ ‘Tex Willer e i suoi pards’

sabato 8 novembre 2008

QPR, il dolce arriva all’ultimo. Decisivo un gol di Mahon all’80’, il Cardiff finisce in nove

QPR-Cardiff 1-0: Il ritorno al successo pieno si fa attendere sino a dieci minuti dal termine. Il merito è di Gavin Mahon, centrocampista poco prolifico ma stavolta provvidenziale per Ainsworth. Rangers in sofferenza realizzativa nonostante le espulsioni di Purse al 28’ e di Comminges all’87’.

Come da previsioni il Cardiff si dimostra osso duro. In una gara dominata dalla mancanza di precisione sottorete a fare la differenza è proprio la capacità di mantenere freddi i pensieri. In questo sono più bravi i padroni di casa. Dopo un inizio senza sussulti al quarto d’ora Cook concede una punizione dalla distanza di Cook, la palla diventa preda di Heaton. La risposta non si fa attendere. Cinque minuti dopo è McPhail a provarci con altrettanta convinzione, Cerny si salva in angolo. Al 28’ il primo episodio decisivo: l’esperto Purse interviene con eccessivo impeto su Cook, Probert è severissimo e lo espelle. Dave Jones corre ai ripari inserendo Gyepes per Ledley riuscendo a tappare adeguatamente la falla. Così, prima dell’intervallo, il portiere giunto in prestito dal Manchester United deve intervenire una sola volta, al 38’, su botta di Ledesma.

Nella ripresa, dopo una manciata di minuti, l’ex-genoano viene sostituito da Buzsaky. Nonostante l’inferiorità numerica i Bluebirds riescono a difendersi con ordine costringendo i ragazzi di Ainsworth a mantenere alta la pressione. A metà ripresa Tommasi e Di Carmine (buona la loro prova) lasciano il terreno di gioco per fare spazio a Mahon e Agyemang. Mosse che lasciano il segno non solo sui tabellini. Infatti, dopo che al 75’ Johnson inzucca male da posizione favorevole su angolo dalla destra dell’ispirato Whittingham, i Rangers passano in vantaggio. Il sigillo è proprio di Mahon che si avventa su un cross di Ramage e, di testa, lo trasforma in oro zecchino. La rete accende speranze e animi. Nei minuti successivi l’arbitro estrae ripetutamente cartellini gialli, i più pesanti dei quali sono quelli mostrati a Comminges che, fra l’84’ e l’86’ ne rimedia addirittura un paio lasciando i gallesi in nove contro undici. In queste condizioni il prato di Loftus Road si fa in discesa per i suoi proprietari che non faticano troppo per arrivare immacolati sino al triplice fischio costringendo il Cardiff alla prima sconfitta esterna stagionale.


TABELLINO:
QPR: Cerny, Stewart, Connolly, Hall, Ramage, Ledesma (55 Buzsaky), Rowlands, Cook, Tommasi, Blackstock, Di Carmine (71 Agyemang).
Subs not used: Cole, Delaney.
Bookings: Agyemang.
Cardiff: Heaton, McNaughton, Comminges, R Johnson, Rae, Ledley (29 Gyepes), Purse, Whittingham, McPhail, E. Johnson (72 Parry), Chopra.
Subs: Enckelman, Blake, Brown.
Sent off: 28 Purse, 87 Comminges.
Bookings: McPhail.
Referee: Lee Probert (Wiltshire)
Attendance: 13.347.

Nessun commento: