Parole sante...

Vivere è la cosa più rara al mondo.
La maggior parte della gente esiste, e nulla più. (Oscar Wilde)
- - - - - - - - - - - - - - - -

Copertina

Copertina

Aurelio Galleppini ~ ‘Tex Willer e i suoi pards’

sabato 7 marzo 2009

QPR-Sheffield United 0-0: Rangers volenterosi e spreconi, ma quanto è bravo Kenny!

Non basta ai Rangers giocare finalmente a buoni ritmi per ottenere l’intera posta. Lo Sheffield United resiste agli assalti dei padroni di casa, in astinenza di vittorie da sette turni, aggrappandosi all’imprecisione finalizzativa dei loro avversari e alla bravura di Paddy Kenny. L’esperto portiere irlandese è il migliore in campo della sfida disputatasi a Loftus Road.

E’ dura la vita quando anche dando tutto il possibile i sogni restano ben chiusi nel cassetto. Questo è ciò che probabilmente molti supporters del QPR hanno pensato mentre il triplice fischio di Swarbrick stava mandando agli archivi lo 0-0 scaturito nella sfida contro i Blades. Duello principale del match è quello che ha visto contrapposta la fame di goal di Blackstock e l’istinto da giaguaro di Kenny. Sin dalle prime battute, 8’ e 11’, il portiere è bravo a sventare un paio di tentativi del Ranger più prolifico. La squadra di Blackwell potrebbe passare al 26’, ma Morgan va leggero sulla sfera, mentre alla mezz’ora Blackstock allontana un insidioso corner del sempre prolifico Naughton. A tenere meglio il campo sono però i ragazzi di Paulo Sousa.

L’inerzia non cambia neppure nel secondo tempo nonostante i primi impegni siano per Cerny su tiri di Montgomery al 48’ e di Webber al 55’. Pochi secondi dopo Blackstock potrebbe fare centro, ma il suo colpo di testa ravvicinato termina sul fondo. Identica sorte, al 63’, ha una battuta a rete di Alberti posizionato a una decina di metri dalla linea bianca. La risposta ospite è immediata. A provarci è Naughton, fermato da un buon intervento di Cerny. Al 74’, poco prima di lasciare il posto a Balanta, Di Carmine prova senza successo una combinazione per aprire la cassaforte di Kenny e, sul finire del match, è Lopez a cercare il jolly direttamente su punizione. Kenny è ancora reattivo.

Il QPR, ancora a secco di successi, stavolta ha almeno il conforto di aver disputato una prova soddisfacente sotto il profilo dell'impegno e della coesione fra i reparti. Lo Sheffield United, al 13esimo risultato utile consecutivo, resta con i piedi ben piantati nella zona playoff. Giusto premio per il lavoro svolto sin qui da Kevin Blackwell.


TABELLINO:
QPR: Cerny, Connolly, Stewart, Gorkss, Delaney, Lopez, Leigertwood (Ephraim 81), Miller (Alberti 54), Routledge, Di Carmine (Balanta 76), Blackstock.
Subs Not Used: Mahon, Hall.
Booked: Stewart.
Sheff Utd: Kenny, Halford, Naysmith, Morgan, Kilgallon, Howard (Ward 59), Stephen Quinn, Naughton, Montgomery, Henderson (O'Toole 81), Webber (Beattie 68).
Subs Not Used: Lupoli, Bromby.
Att: 13,718
Ref: Neil Swarbrick (Lancashire).

Nessun commento: