Parole sante...

Vivere è la cosa più rara al mondo.
La maggior parte della gente esiste, e nulla più. (Oscar Wilde)
- - - - - - - - - - - - - - - -

Copertina

Copertina

Aurelio Galleppini ~ ‘Tex Willer e i suoi pards’

domenica 22 marzo 2009

Promossi & Bocciati di Genoa-Udinese 2-0: Palladino regala magie, Sanchez croce e delizia

Questi sono i migliori e i peggiori calciatori di Genoa-Udinese, gara intensa e terminata 2-0 grazie alle reti segnate nella ripresa da Sculli 14' e Milito 48'.

Palladino: Stavolta è lui l'uomo della partita. Non sarà ricordato dagli statistici per la mancata presenza sui tabellini, ma la sua prestazione resterà a lungo impressa nella memoria dei tifosi genoani. E non solo per gli splendidi assist che hanno determinato il ricco risultato finale. Voto 7.5.

Sculli: I suoi peccati di eccessivo di egoismo se li fa perdonare con un colpo di testa che vale il vantaggio. Assolto con formula piena. Voto 7.

Bocchetti: Il 22enne difensore rossoblu è fra le rivelazioni del campionato. Se n'è accorto anche Lippi che lo ha preso in considerazione per le prossime gare degli azzurri. Gioca con il consueto ordine provando anche a cercare il bersaglio grosso costringendo il portiere avversario a compiere un prodigio. Maturo. Voto 7.

Sanchez: Da migliore a peggiore in campo. Gioca una delle sue partite più belle da quando è in Italia. Dimostra di saper fare reparto anche quando i suoi compagni appaiono in difficoltà. Propositivo e tecnicamente molto valido. Ma poi si fa cacciare scioccamente per proteste. Voto 5.

Rossi: Il capitano rossoblu lotta come un leone tornando spesso indietro per dare manforte ai compagni del reparto difensivo. Purtroppo per lui un'ammonizione rimediata al 33, trattenuta su Sanchez, lo costringerà a saltare la per squalifica la prossima trasferta a Reggio Calabria. Voto 6.5.

Koprivec: Che dopo appena 5' fosse chiamato a dare il suo contributo il portiere Ceco non lo avrebbe immaginato neppure nei suoi sogni più intimi. Bocchetti lo mette immediatamente alla prova e lui scatta come una molla. Bravo e sostanzialmente incolpevole in occasione dei gol subiti. Voto 6.5.

Milito: Proprio mentre ha già le valige pronte per volare da Maradona, il Principe vive un pomeriggio d'affanno sbagliando anche cose semplici. Ma il lignaggio conta e non smentisce la sua fama di bomber mettendo a segno il sedicesimo centro stagionale che vale il 2-0. Voto 6.

Trefoloni: Svolge il suo ruolo di 4° uomo alla perfezione. Non solo bada tenere a freno le reazioni di tecnici e componenti della panchina, ma coadiuva in maniera costante il lavoro dell'arbitro Ayroldi consentendogli di fare un'ottima figura. Voto 7.

[Articolo per Goal.com del 22 marzo 2009]

Nessun commento: