Parole sante...

Vivere è la cosa più rara al mondo.
La maggior parte della gente esiste, e nulla più. (Oscar Wilde)
- - - - - - - - - - - - - - - -

Copertina

Copertina

Aurelio Galleppini ~ ‘Tex Willer e i suoi pards’

martedì 9 febbraio 2010

QPR-Ipswich Town 1-2: A due passi dall'inferno

Loftus Road diventa terra di conquista anche per un Ipswich Town apparso più organizzato e convinto dei propri mezzi rispetto ai QPR. 1-2 il risultato finale: a Norris (8) e Murphy (38) risponde Simpson (66). Tardiva e poco incisiva la reazione degli Hoops. Questa quarta sconfitta consecutiva spedisce i Rangers in piena lotta salvezza. Ora sono solo 2 le lunghezze di vantaggio sul Reading terz'ultimo ma vittorioso sul Plymouth. Prima dell'inizio è stato rispettato un minuto di silenzio in memoria di Harold Winton, presidente onorario a vita dei QPR mancato ieri dopo una lunga lotta contro il cancro. Contestato Flavio Briatore.

Le rivoluzioni nella rosa, le incertezze societarie e le squalifiche di Leigertwood e Ramage non aiutano Harford a schierare una formazione competitiva. L'ennesima prova balbettante dei Queens Park Rangers mette sempre più in evidenza l'incapacità dei londinesi nel preparare sfide dal peso specifico enorme. Dopo cento secondi Ikeme viene chiamato in causa da McAuley. E, puntuale come il rintocco del Big Ben, all'8' giunge il vantaggio ospite. E' Norris, servito da Peters, a sbloccare il risultato realizzando il suo primo goal stagionale con un tiro nell'angolino sinistro. Subito dopo Bent lascia il campo a Vine. Al 13' si vede finalmente un'azione offensiva dei padroni di casa: impreciso colpo di testa di Simpson. Al 20' la porta dei QPR si trasforma in un tiro a segno con Norris, Murphy e Walters che sparano a raffica su Ikeme bravo comunque a salvarsi. Poco dopo anche McAuley, ispirato da un corner di Garvan, prova invano a sorprendere il portiere. E la forza offensiva dei Rangers? Sta tutta in un tiro-cross di Cook preda di Lee-Barrett. Al 32' Murphy fa le prove generali del raddoppio calciando a lato da posizione ravvicinata. Non ripete lo stesso errore al 38' quando, sempre in area, riceve dalla sinistra un pallone invitante di Colback e lo spedisce nell'angolino sinistro. Prima del riposo Stewart devia alto di testa una punizione di Ephraim.


La ripresa si apre con Buzsaky e Taarabt al posto di Ephraim e Quashie. Pochi attimi e Simpson costringe in angolo Lee-Barrett indirizzando la palla verso il primo palo. E' una fiammata. Con ordine i Tractor Boys riportano il match sui ritmi a loro più congeniali costringendo gli Hoops, fisicamente meno reattivi, a cercare di riaprire la sfida attraverso improvvisazioni. Al 63' Ikeme viene ancora chiamato in causa da Murphy. A questo punto Roy Keane mescola le sue carte: Healy e Rosenior per Counago e Garvan. La fase di assestamento tattico giova però ai padroni di casa che quasi subito accorciano le distanze con un colpo ravvicinato di Simpson, a digiuno in Championship dal 26 dicembre. Ai primi rovesciamenti di fronte l'Ipswich si rende nuovamente pericoloso: prima Walters manda fuori di testa, poi Norris spreca a lato di sinistro. La forza della disperazione sembra poter essere la molla per abbozzare un assalto conclusivo. Simpson (82) e Faurlin (84) impegnano Lee-Barrett senza però incidere severamente.


TABELLINO:
QUEENS PARK RANGERS: Ikeme, Stewart, Bent (Vine 10), Gorkss, Quashie (Taarabt 46), Connolly, Cook, Faurlin, Hill, Simpson, Ephraim (Buzsaky 46).
SUBS NOT USED: Balanta, Cerny, Borrowdale, German.
GOAL: Simpson (66)
BOOKINGS: Connolly (35)
IPSWICH TOWN: Lee-Barrett, Delaney, McAuley, Peters, Garvan (Rosenior 65), Walters, Leadbitter, Norris, Colback, Murphy (Stead 85), Counago (Healy 65).
SUBS NOT USED: Murphy, Balkestein, Edwards, Quinn.
GOALS: Norris (8), Murphy (38)
BOOKINGS: Norris (64), Walters (72)
REFEREE: Mr F Graham
ATTENDANCE 10.940 (1409)

2 commenti:

Wally West ha detto...

Non ho più parole...

:(

Claudio ha detto...

@ Wally, se penso alla dirigenza del QPR a me rimangono solo le parolacce... Ma quanto dobbiamo aspettare per avere un allenatore vero? :)