Parole sante...

Vivere è la cosa più rara al mondo.
La maggior parte della gente esiste, e nulla più. (Oscar Wilde)
- - - - - - - - - - - - - - - -

Copertina

Copertina

Aurelio Galleppini ~ ‘Tex Willer e i suoi pards’

domenica 28 febbraio 2010

Genoa-Bologna 3-4: Adailton si scatena, Grifone punito da un rigore dubbio

Una tripletta di Adailton consente al Bologna di espugnare il Ferraris al termine di una gara sempre vibrante. Decisivo un rigore assai dubbio concesso da Damato per un atterramento del brasiliano apparso fuori area. 3-4 il risultato finale definito anche da una doppietta di Suazo e dai centri di Buscè e Sculli. Il Genoa spreca ed è sfortunato colpendo 3 legni con Zapater, Palacio e Papastathopoulos.

In campo – Consueto 3-4-3 per Gasperini che conferma la linea difensiva, sistema Zapater in mediana accanto a Rossi, e sostituisce lo stirato Acquafresca con Suazo alle cui ali giocano Sculli e Palacio.
Colomba si affida ad un più prudente 4-4-1-1. Dietro recupera Portanova schierato al fianco di Moras, ritrova Lanna dopo la squalifica e lancia Mingazzini dal primo minuto. Davanti piazza l'ex-genoano Adailton e Zalayeta.

Si gioca – Nel bel mezzo di un'autentica bufera il Genoa parte a razzo e, al 7', perviene al vantaggio con Suazo che in mischia spinge nel sacco una respinta di Viviano dopo un tiro di Dainelli sugli sviluppi di un corner. Sempre da angolo ha origine l'immediato pari felsineo realizzato da due passi da Buscè dopo un tocco maldestro di Criscito. I rossoblù di casa riprendono immediatamente la loro pressione riportandosi in vantaggio al 18' con Sculli, preciso di piatto destro su palla ricevuta centralmente da Palacio. I fuochi d'artificio continuano al 28' quando Dainelli eccede in confidenza regalando palla e campo libero ad Adailton che s'invola verso la porta genoana per sottolineare il 2-2. Al 35' Sculli batte a rete, Viviano respinge, irrompe Palacio che a porta vuota manda incredibilmente alto. E' il preludio al nuovo vantaggio dei padroni di casa: incursione centrale di Rossi che lancia Suazo il qiuale, con un perfetto rasoterra, trova il 3-2.

Ripresa con gli stessi ventidue in campo e con Guana che, diffidato, rimedia un giallo per fallo da dietro su Palacio. Al 52' solo la traversa impedisce a Zapater di trovare un meritatissimo premio personale. E' invece Adailton a tornare grande protagonista agguantando il 3-3 con un tiro dal limite. Alla prima replica Palacio calcia da due passi e Viviano si salva con l'aiuto della trasversale. Sull'angolo successivo è poi il palo alla sua sinistra ad impedire ad un pallone colpito da Papastathopoulos di varcare la linea bianca. Al 62' Sculli di testa manda a lato da un metro. Non c'è un attimo di respiro. Dal 71' Gasperini prova a fare qualche correzione: fuori Criscito e Zapater dentro Milanetto e Bocchetti. Dall'altra parte Casarini rileva Mingazzini. Al 78' Amelia è strepitoso su Zalayeta e, sul proseguimento dell'azione, Papastathopoulos atterra al limite dell'area Adailton. L'incertissimo arbitro Damato concede invece un rigore che Adailton trasforma. Dentro anche Jankovic e Succi per Dainelli e Zalayeta. Prima del finale fuori anche il fischiatissimo Adailton per Gimenez. All'85' Jankovic ci prova dai sedici metri, palla sul fondo. Poi gli ospiti tengono sino al triplice fischio.

La chiave – Resistenza, aiuto della buona sorte e ficcanti azioni di rimessa. Il Bologna espugna così il Ferraris.

La chicca – La veemente percussione centrale di Rossi, con assist per Suazo a siglare il 3-2, è la fotografia della voglia di vincere dei Grifoni.

Top & Flop – Adailton il vizietto del goal ce l'ha nel dna: se ne torna dalla sua ex-casa con un'indimenticabile tripletta.
Sino a quando ha benzina Suazo fa ammattire i centrali avversari confezionando la prima doppietta in rossoblù.
Papastathopoulos, diventato titolare inamovibile dopo la cessione di Biava alla Lazio, si dimostra autentico guerriero.
Dainelli commette troppe distrazioni a macchiare una prestazione non alla sua altezza.

TABELLINO:

GENOA-BOLOGNA 3-4 (primo tempo 3-2)
MARCATORI: 7' Suazo (G), 11' Buscè (B), 18' Sculli (G), 28' Adailton (B), 37' Suazo (G); 57' Adailton (B), 79' Adailton (B) su rigore.
GENOA (3-4-3): Amelia 5; Papastathopoulos 7, Dainelli 5 (dall'80' Jankovic sv), Moretti 6; Rossi 7, Mesto 6.5, Zapater 7 (dal 75' Bocchetti sv), Criscito 6.5 (dal 71' Milanetto sv); Palacio 6.5, Suazo 7, Sculli 7. A disposizione: Scarpi, Tomovic, Fatic, Kharja. All. Gasperini 6.5.
BOLOGNA (4-4-1-1): Viviano 5.5; Zenoni 6, Portanova 6, Moras 6, Lanna 6; Buscè 6.5, Mudingayi 6.5, Guana 6.5, Mingazzini 6 (dal 76' Casarini sv); Adailton 8 (dall'85' Gimenez sv); Zalayeta 6.5 (dall'80' Succi sv). A disposizione: Colombo, Britos, Lavecchia, Savio. All. Colomba 6.5.
ARBITRO: Damato di Barletta 4.5.
AMMONITI: Zapater (G), Guana (B).
RECUPERI: 3' p.t.; 3' s.t.

[Articolo per Goal.com del 28 febbraio 2010]

Nessun commento: