Parole sante...

Vivere è la cosa più rara al mondo.
La maggior parte della gente esiste, e nulla più. (Oscar Wilde)
- - - - - - - - - - - - - - - -

Copertina

Copertina

Aurelio Galleppini ~ ‘Tex Willer e i suoi pards’

sabato 27 febbraio 2010

Middlesbrough-QPR 2-0: Rangers, sconfitta di rigori e di sfortuna. Zona calda a tre punti

Una doppietta dal dischetto di Barry Robson, siglata nel finale del primo tempo, consente al Middlesbrough di battere il QPR. Inutili gli sforzi degli ospiti per cercare di raddrizzare il 2-0. Pali di Simpson sullo 0-0 e di Leigertwood sul finire del match.

Inizio contratto, ma al 9’ Cook reclama un rigore a seguito di un contatto sospetto con Wheater, mr. Woolmer sorvola. La gara comincia a decollare. Tre minuti dopo O’Neill prova a spaventare Ikeme mentre al 14’ Simpson lascia partire un destro dal limite che s’infrange sul palo. Il Boro tiene, è sornione e prende le misure agli Hoops soprattutto nella zona nevralgica del campo. 27’, è Killen a colpire da breve distanza trovando solo la parte esterna della rete. Al 39’ i padroni di casa passano: Ramage contrasta Aliadiere colpendo la sfera, non è di questo avviso il direttore di gara che concede un penalty trasformato centralmente da Robson. Al 44’ soltanto una respinta di Pogatetz impedisce a Buzsaky di ottenere il pari con una botta da venti metri. Non è giornata. La conferma giunge in pieno recupero quando il Middlesbrough allunga. Lo fa ancora una volta su rigore - questa volta più cristallino - per un ingenuo fallo di Gorkss su Lita. Stesso esecutore, Robson, palla stavolta collocata sulla destra.

Pochi minuti di ripresa e Harford (alla sua ultima panchina con i West Londoners) toglie Hill e German per inserire Borrowdale e Bent in un 4-4-2 inevitabile. Gli ospiti guadagnano terreno ma non sostanza offensiva. Al 65’ Strachan getta nella mischia Franks per Aliadiere poco prima che anche Taarabt faccia la sua apparizione per Faurlin. Il marocchino scalpita dalla voglia di far bene. Ne sa qualcosa Coyne costretto, al 73’, a salvarsi con la punta delle dita. Sul rovesciamento di fronte è Lita a sfiorare il 3-0, il duello è vinto dall’istinto di Ikeme. Al 78’ Taylor rileva Pogatetz. La fase di assestamento difensivo non è immediata e Leigertwood potrebbe accorciare le distanze da posizione favorevolissima trovando solo imprecazioni per il secondo legno del pomeriggio. Nei restanti minuti il Middlesbrough è bravo a contenere gli avversari sino alla fine tenendo vive le speranze play-off. Hoops ora a soli 3 punti dal terz’ultimo posto ma con una gara in meno rispetto allo Sheffield Wednesday.

TABELLINO:
MIDDLESBROUGH: Coyne, Pogatetz (Taylor, 78), Lita (Arca, 83), Aliadiere (Franks, 65), Killen, Flood, O'Neil, Robson, McManus, Wheater, Naughton.
SUBS NOT USED: Jones, Hoyte, Miller, Grounds.
GOALS: Robson (38, pen), (45+2, pen).
BOOKING: Killen (72).
QUEENS PARK RANGERS: Ikeme, Ramage, Stewart, Leigertwood, Buzsaky, Gorkss, Cook, Faurlin (Taarabt, 69), Hill (Borrowdale, 54), Simpson, German (Bent, 54).
SUBS NOT USED: Cerny, Vine, Balanta, Ephraim.
ATTENDANCE: 17.568 (523 QPR fans).
REFEREE: Mr. K. A. Woolmer.

Nessun commento: