Parole sante...

Vivere è la cosa più rara al mondo.
La maggior parte della gente esiste, e nulla più. (Oscar Wilde)
- - - - - - - - - - - - - - - -

Copertina

Copertina

Aurelio Galleppini ~ ‘Tex Willer e i suoi pards’

mercoledì 6 gennaio 2010

Promossi & Bocciati di Sampdoria-Palermo 1-1: Piccoli Buffon crescono a Palermo, FantAntonio vince il derby con Miccoli

Queste sono le pagelle di Sampdoria-Palermo, terminata 1-1 grazie al botta e risposta tra Cavani (40') e Cassano (41'). Partita intensa e aperta a tutti i risultati sino all'ultimo minuto. Dopo 2' l'arbitro Romeo annulla ingiustamente a Cavani una rete per fuorigioco.

Sirigu: Talento cristallino e senso della posizione tipico dei campioni di razza. Al Ferraris il 22enne estremo difensore nuorese sciorina tutta la casistica del manuale del portiere perfetto rispendendo al mittente quasi tutte le iniziative doriane. Incolpevole sul pareggio subìto. Voto 8

Cavani: Dopo 2’ Romeo gli annulla una rete probabilmente regolare. Si rifà al 40’ inserendosi come una lama nel burro fra due difensori blucerchiati mettendo a segno il provvisorio vantaggio rosanero. Gioca in maniera continua e soltanto un attento Castellazzi (voto 7) gli nega la doppietta al 69’.
Voto 7.5

Il derby pugliese Cassano-Miccoli: A vincere con ampie lunghezze di vantaggio è il barese. Fantantonio (voto 7) per un’ora è autentico mattatore in campo e sigla anche il secondo gol consecutivo che, questa volta, vale almeno un punticino. Discorso differente per il leccese i Nardò (voto 5) che inizia bene per poi essere imbrigliato sempre più dalla retroguardia avversaria. Viene sostituito, non senza brontolii di contorno, al 58’ dal vivace (ma poco concreto) Budan (voto 6).

Pazzini: Sotto gli occhi interessati degli osservatori del Chelsea il Pazzo si muove con la solita destrezza ma i graffi li concede con parsimonia. Difficile immaginare se la prova vale un lungo soggiorno nella splendida Londra, a noi comunque l’esame appare sufficiente.
Voto 6

Marco Rossi: Comincia in salita ma poi acquisisce sicurezza e alla lunga si dimostra il migliore della retroguardia doriana. Soprattutto in fase di tamponamento.
Voto 7

Cacciatore: S’impegna ma appare ancora acerbo quando il match richiede un complessivo salto di qualità: Voto 5.5

Kjaer: Il danese pecca di eccesso di confidenza. I clienti di oggi richiedevano maggiore convinzione. Vedere il pareggio di Cassano per farsene un’idea più precisa. Voto 5

[Articolo per Goal.com del 6 gennaio 2010]

Nessun commento: