Parole sante...

Vivere è la cosa più rara al mondo.
La maggior parte della gente esiste, e nulla più. (Oscar Wilde)
- - - - - - - - - - - - - - - -

Copertina

Copertina

Aurelio Galleppini ~ ‘Tex Willer e i suoi pards’

domenica 28 marzo 2010

Sampdoria-Cagliari 1-1: Gara a nervi tesi ma alla fine Guberti e Nenè dividono la posta

Non basta alla Sampdoria un goal di Guberti in apertura di ripresa per proseguire a vele spiegate la rincorsa verso l'Europa più nobile. Il Cagliari, senza molti titolari a disposizione, evita la quarta sconfitta consecutiva con un colpo di testa del neo-entrato Nenè a dieci minuti dal termine. Gara non proprio piacevole con una direzione di gara approssimativa. Blucerchiati con qualche rimpianto per non aver saputo gestire al meglio la prima parte. Nel finale ospiti con l’uomo in meno per l’espulsione di Nenè.

In campo – Rispetto all'undici sconfitto a Bari, Delneri nel 4-4-2 ripropone Lucchini e Gastaldello in difesa rilanciando Semioli e Poli a centrocampo. Davanti conferma scontata per la coppia d'oro Cassano-Pazzini.
Dessena squalificato, Lazzari, Jeda, Parola e Cossu indisponibili per infortuni vari. Nonostante ciò Allegri non rinuncia al suo 4-3-1-2. Marzoratti preferito a Lopez in difesa, così come Ragatzu vince il ballottaggio con Nainggolan per il ruolo di trequartista. Matri e Larrivey le punte.

Si gioca – Avvio di gara illusorio per chi si attende una gara piacevole. Al 5' Storari è strepitoso nel fermare un tiro di Matri da pochi centimetri. Trenta secondi dopo è Semioli a sfiorare il gol con un colpo di testa che fa la barba al montante destro con il portiere battuto. Poi i ritmi calano vertiginosamente e anche i buoni propositi s'infrangono sugli opposti blocchi. Al 21' Canini incorna a lato e al 37' Cassano si beve Astori nella lunetta dell'area concludendo senza precisione. Prima dell’intervallo solo sbadigli o poco più.

Ripresa con la Samp a condurre in occasione del suo primo tiro in porta della partita. E' il 3' quando Guberti s'inserisce in area avventandosi su un pallone toccato da Pazzini in mezzo a due difensori e, di piatto, sigla l'1-0. Cagliari vicino al pareggio al 52' quando Matri ha sul sinistro la palla giusta ma Storari si salva in angolo. Al 56' Astori spinge in area Cassano, l'arbitro sorvola. Poi Allegri sostituisce Larrivey con Nènè con lo scopo di aumentare il gioco in profondità. Il vantaggio aiuta i padroni di casa a giocare con maggior scioltezza. Al 63' solo l'istinto felino di Marchetti nega il raddoppio a Gastaldello. Nuovi cambi Accardi per Lucchini e, dall'altra parte il debuttante Gallon per Matri. All'80' Nenè, in sospetta posizione di fuorigioco, pareggia deviando in rete una punizione calciata dalla destra da Conti. Inutile il forcing finale doriano anche quando può giocarsi gli spiccioli di gara in superiorità numerica per l’espulsione di Nenè reo di aver scalciato Poli.

La chiave – Improvvisi cambi di posizione e inserimenti in diagonale degli esterni. Dopo una prima frazione abulica, è così che la Samp riesce a mettere pepe alla sfida contrastando il costante movimento di palla che gli ospiti hanno proficuamente attuato nel primo tempo.

La chicca – Pazzini che, fra Astori e Canini, riesce con ostinazione a far filtrare il pallone giusto consentendo all'accorrente Guberti di portare in vantaggio i blucerchiati.

Top & Flop – Guberti soffre a trovare spazi nella zona di sua competenza? Nessun problema: rimedia sfruttando al meglio quelli altrui. E' così che si sblocca il risultato di partite avare di emozioni. Nenè entra al 58' per un Larrivey non proprio in gran spolvero ed è lesto a timbrare l'1-1, poi macchia la prestazione con un cartellino rosso. Ragatzu svolgono senza sbavature il compito assegnato. Non impeccabili i piazzamenti difensivi in occasione delle reti subite.

TABELLINO:
SAMPDORIA-CAGLIARI 1-1 (primo tempo 0-0)
MARCATORI: 48' Guberti (S), 80' Nenè (C).
SAMPDORIA (4-4-2): Storari 6.5; Zauri 6, Gastaldello 6.5, Lucchini 6 (dal 65' Accardi 6), Ziegler 6; Semioli 6.5 (dall'83' Testardi sv), Poli 6, Palombo 6.5, Guberti 7 (dal 74' Mannini sv); Cassano 6, Pazzini 6.5. A disposizione: M. Cassano, Scepovic, Tissone, Cacciatore. All. Delneri 6.5.
CAGLIARI (4-3-1-2): Marchetti 6.5; Canini 6.5, Astori 6, Marzoratti 6, Agostini 6.5; Barone 6, Conti 6.5, Biondini 6.5; Ragatzu 7 (dall'89' Verachi sv); Matri 6.5 (dal 65' Gallon 6), Larrivey 6 (dal 58' Nenè 7). A disposizione: Lupatelli, Ariaudo, Lopez, Dametto. All. Allegri 6.5.
ARBITRO: Banti di Livorno 5.
ESPULSI: Al 90+4 Nenè (C).
AMMONITI: Biondini (C), Gastaldello (S), Conti (C), Marchetti (C).
RECUPERI: 0' p.t.; 5' s.t.

[Articolo per Goal.com del 28 marzo 2010]

Nessun commento: