Parole sante...

Vivere è la cosa più rara al mondo.
La maggior parte della gente esiste, e nulla più. (Oscar Wilde)
- - - - - - - - - - - - - - - -

Copertina

Copertina

Aurelio Galleppini ~ ‘Tex Willer e i suoi pards’

martedì 16 marzo 2010

Reading-Queens Park Rangers 1-0: Amara sconfitta, i Royals passano di rigore

Un penalty, guadagnato e trasformato da Sigurdsson a cinque minuti dalla fine, permette al Reading di battere 1-0 il Queens Park Rangers infliggendogli la prima sconfitta della gestione-Warnock. Londinesi in inferiorità numerica dal 45' a causa dell'espulsione di Stewart. Prova sfortunata ma comunque positiva degli Hoops.

Per il match al Madejski Stadium contro i rivali del Reading Neil Warnock conferma piena fiducia al suo undici base. McDermott, reduce da tre vittorie consecutive, recupera in extremis Griffin ma è costretto a relegare in panca Gunnarsson. Locali subito propositivi. Al 3' Sigurdsson dimostra di avere ancora buon fiuto del goal dopo la doppietta rifilata sabato al Bristol: punizione insidiosa con Ikeme chiamato a guadagnarsi subito la serata. I Rangers hanno il merito di reagire con Taarabt, rapido a prendere le misure alla retroguardia dei Royals. Innocuo un suo tiro al quarto d'ora, seguito da una deviazione fuori misura di Priskin. Al 22' ancora l'ungherese in evidenza con un tiro preda di Federici. E' sempre lui, alla mezz'ora, a produrre un destro in area di poco fuori. Il possesso palla è equilibrato, ma dalla loro gli ospiti hanno una maggiore capacità di pressione. Nel finale del tempo il Reading prova a graffiare con una conclusione di Howard che non trova lo specchio della porta. Trova invece con anticipo la strada degli spogliatoi Stewart reo, secondo l'arbitro Ward, di meritarsi due cartellini gialli nello spazio di una dozzina di minuti.

Il secondo tempo comincia senza novità nelle formazioni ma con Leigertwood arretrato per cercare di sopperire all'inferiorità numerica. Come accaduto in precedenza l'avvio sembra foriero di buone nuove per i padroni di casa: Kebe non è all'altezza dell'opportunità e Ikeme può salvarsi. Allo scoccare dell'ora di gioco Ephraim impegna Federici. Poi Rasiak e Church rilevano Howard e Long. La sfida resta livellata anche sotto l'aspetto della tenuta del campo. All'80' entra Ramage per Taarabt. I Royals conquistano metri e calci d'angolo tutti affidati all'onnipresente Sigurdsson. All'83' Hill interviene in area sull'islandese e il direttore di gara ravvisa gli estremi per la concessione del penalty. Connolly, il più vivace a protestare, si becca un'ammonizione insieme all'autore del fallo. Dagli undici metri il solito Sigurdsson realizza l'1-0. Per gli spiccioli di gara che restano Warnock inserisce German per Priskin ma nulla cambia davvero sino al triplice fischio.

TABELLINO:
READING: Federici, Mills, Tabb, Long (Church 67), McAnuff, Kebe, Ingimarsson, Bertrand, Sigurdsson, Howard (Rasiak 61), Griffin.
SUBS NOT USED: Hamer, Gunnarsson, Matejovsky, Robson-Kanu, Khizanishvili.
GOAL: Sigurdsson pen. (85).
BOOKING: Rasiak.
QUEENS PARK RANGERS: Ikeme, Stewart, Leigertwood, Gorkss, Connolly, Faurlin, Hill, Simpson, Ephraim, Priskin (German 87), Taarabt.
SUBS NOT USED: Cerny, Ramage, Vine, Buzsaky, Cook, Borrowdale.
RED CARD: Stewart (45).
BOOKINGS: Faurlin, Leigertwood, Hill, Connolly.
REFEREE: Mr. Ward.
ATTENDANCE: 16.886.

2 commenti:

Wally West ha detto...

Sei velocissimo! :)

Peccatoo per la sconfitta, ma il trend pare assolutamente cambiato. Sono fiducioso!

Claudio ha detto...

Già, stavolta ho battuto sul tempo persino il sito ufficiale! :P
Non meritavamo di perdere. Da quanto mi risulta, sfiga a parte, ieri avevamo anche Priskin sotto tono e un arbitro così così. Anch'io, in prospettiva, ora sono fiducioso. :)