Parole sante...

Vivere è la cosa più rara al mondo.
La maggior parte della gente esiste, e nulla più. (Oscar Wilde)
- - - - - - - - - - - - - - - -

Copertina

Copertina

Aurelio Galleppini ~ ‘Tex Willer e i suoi pards’

sabato 26 novembre 2011

Sampdoria-Modena 1-1: La cura Iachini non funziona, Ciaramitaro allontana i blucerchiati dal treno-promozione

E' cambiato l'allenatore, Iachini al posto di Atzori, ma la Sampdoria continua a sembrare un gruppo di calciatori a cui la definizione di “squadra” sta ancora stretta. Stavolta il pari (5° casalingo, 9° assoluto) e la lezione di gioco e intensità glieli offre un Modena pericolante al quale Cuttone ha già saputo trasmettere ordine e capacità di lottare sino all'ultima stilla di sudore. 1-1 il risultato finale frutto di una contestatissima rete di Bentivoglio allo scadere della prima frazione - realizzata mentre i calciatori avversari chiedevano, invano, l'interruzione del gioco a causa di un infortunio occorso a Greco - e di un imponente colpo di testa di Ciaramitaro all'82' a premiare gli sforzi profusi durante un secondo tempo senza pause. Sullo 0-0 i blucerchiati colpivano i legni con Gastaldello (6') e Bertani (37'). A seguito della rissa scaturita dopo il vantaggio doriano venivano espulsi il tecnico ospite Cuttone e il suo vice.

FORMAZIONI – Iachini, all'esordio casalingo come guida tecnica doriana, si affida alla vecchia guardia: Romero torna a difendere i pali; Rispoli, Gastaldello, Accardi e Castellini in difesa, Dessena, Palombo, e Bentivoglio in mezzo; Foggia, Bertani e Pozzi tridente d'attacco.
Cuttone, alla sua seconda panchina nel campionato gialloblù, propone Caglioni in porta; Oliveira, Turati, Perna e Milani a comporre la linea difensiva; Giampà, Dalla Bona, Ciaramitaro e De Vitis in mezzo; Di Gennaro trequartista alle spalle di Greco unica punta.

PARTITA – Il primo acuto viene offerto dall'impatto della sfera sul montante destro di Caglioni su tiro a colpo sicuro di Gastaldello. Al 22' Dalla Bona si infortuna alla spalla sinistra e deve lasciare il posto a Nardini. Nella pochezza generale l'unico doriano a provarci è Bertani che prima (25') calcia sul fondo dal limite e poi (37') scheggia la traversa con una veemente incursione rifinita dal vertice sinistro dell'area. Prima dell'intervallo Castellini finisce k.o. sostituito da Costa e, poco dopo, la Sampdoria passa in vantaggio con Bentivoglio in pieno recupero al termine di un'azione contestatissima dagli ospiti: i padroni di casa, infatti, segnano mentre gli avversari si prodigano nel chiedere di fermare il gioco a causa di un infortunio occorso a Greco dolorante per terra a centrocampo. La rissa, sedata con molta fatica dalla terna arbitrale, propone uno sventolio di cartellini gialli e l'espulsione di mister Cuttone e del suo secondo Ciarlantini.
Dopo la pausa Greco non rientra in campo rilevato da Stanco, e nella zona tecnica a svolgere il ruolo di allenatore pensa l'esperto portiere di riserva Guardalben. Il Modena comincia bene ma prima Di Gennaro e poi De Vitis calciano su Romero le occasioni del possibile pareggio. E' invece poi bravo Romero a bloccare un tentativo di Nardini. Negli ospiti entra anche Bernacci al posto di Oliveira, tra i padroni di casa Rossini e Piovaccari subentrano a Foggia e Pozzi. All'82' il Modena ottiene il meritato pareggio con Ciaramitaro bravissimo a mettere le ali per spedire alle spalle di Romero un traversone dalla sinistra di Giampà. Piovaccari, al 91' calcia alle stelle un pallone che avrebbe meritato destini migliori.

CHIAVE – Padroni di casa alla smaniosa ricerca di creare occasioni da rete, ospiti intenti a contenere per poi tentare di sfruttare eventuali ripartenze. Nella ripresa, gli ospiti alzano il proprio baricentro alla ricerca del pari imponendo gioco e pareggio.

CHICCA – Al 37', con la Sampdoria in evidente difficoltà al momento di costruire, Bertani recupera palla nella metà campo ospite e parte all'arma bianca verso i sedici metri emiliani, prende la mira e calcia un destro violento che supera Caglioni ma sbatte sulla traversa prima di schizzare sul fondo.

TATTICA – Sampdoria con un 4-3-3, con l'ingresso di Rossini al posto di Foggia l'assetto passa al 4-4-2. Modena schierato inizialmente con un più prudente 4-4-1-1 che nella ripresa assume un più nitido 4-4-2.

MOVIOLA – Massa di Imperia dirige in maniera positiva sino a quando non succede il fattaccio del gol di Bentivoglio che lo manda un po' in confusione. Prova a dimostrare di avere polso sventolando cartellini gialli in maniera compulsiva: alla fine saranno 5 quelli dedicati ai modenesi (a cui espelle anche mister e vice) e 3 ai doriani.

PROMOSSI & BOCCIATI – Bertani è il migliore in campo. E' a lui che la squadra di Iachini fa costante riferimento ogni qual volta la palla oltrepassa la linea mediana, e lui si fa trovare sempre pronto. A negargli la massima soddisfazione personale è solo la traversa: voto 6.5. Accardi è incostante e raramente incisivo anche quando il compito che deve svolgere può semplicemente essere quello di cacciare il pallone il più lontano possibile dalla propria area di rigore: voto 5.
Ciaramitaro corona una prestazione positiva con il suo primo gol in casacca gialloblù: voto 7. Nessun calciatore ospite merita l'insufficienza.

[Articolo per Goal.com del 26 novembre 2011]

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Nessun commento: