Parole sante...

Vivere è la cosa più rara al mondo.
La maggior parte della gente esiste, e nulla più. (Oscar Wilde)
- - - - - - - - - - - - - - - -

Copertina

Copertina

Aurelio Galleppini ~ ‘Tex Willer e i suoi pards’

sabato 11 aprile 2015

Genoa-Cagliari 2-0: Niang + Iago Falque, il Grifone torna a vincere

Dopo un primo tempo salvato da tre legni colpiti dal Cagliari, il Genoa riconquista il piacere del successo domando i sardi con un avvio di ripresa fulminante. Sono Niang (52') e Iago Falque (58') a definire i contorni di una vittoria per 2-0 del Grifone che lascia flebili speranze d'Europa e mette ancor più nei guai la squadra di Zeman. Nella ripresa anche Niang partecipa alla sagra dei pali.FUORI BORRIELLO E CONTI, DENTRO NIANG E CRISETIG - Gasperini tiene in panca Borriello dando fiducia a Niang affiancato, nel trio d'attacco, da Perotti e Iago Falque; conferma Lamanna tra i pali, Roncaglia, Burdisso e De Maio dietro con Edenilson, Bertolacci, Rincon e Marchese in mezzo. Zeman opta per il 4-3-2-1 con Brkic protetto da Balzano, Rossettini, Ceppitelli e Avelar; Dessena, Crisetig, Ekdal dietro Farias e Mpoku a supporto di Sau. CAGLIARI, TRE LEGNI, ZERO GOAL - Intorpidito e sonnacchioso il Grifone offre al Cagliari il suo volto più tenero. I ragazzi di Zeman, eccezion fatta per qualche estemporanea iniziativa del trio offensivo genoano, spadroneggiano per metà frazione venendo fermati solo da un'overdose di sfortuna condensata in tre legni: pali di Rossettini e Ceppitelli nella stessa azione (con salvataggio di Lamanna) e traversa di M'Poku su tiro a giro dalla distanza. SUSSULTO GENOA - Il triplice spavento serve a tarantolare Gasperini a bordo campo e a costringere i rossoblu di casa ad affacciarsi con più convinzione dall'altra parte. È Iago Falque a ricordare a Brkic che anche un salvataggio di piede può valere oro. UNO-DUE MICIDIALE DEL GRIFONE - Con l'arbitro Russo sostituito per infortunio dall'addizionale Guida, la ripresa comincia sotto la stella del Genoa a cui basta meno di un quarto d'ora per far proprio il match. Niang sottoporta su suggerimento dalla destra di Roncaglia e Iago Falque di piattone dopo sontuosa azione di uno strabiliante Perotti, imprimono a fuoco il destino della contesa. GESTIONE SENZA PATEMI - La reazione del Cagliari non manca, ma sui vari tentativi di Joao Pedro e compagni Lamanna si fa sempre trovare pronto. I padroni di casa, forti del doppio vantaggio, controllano senza grosse difficoltà sfiorando la terza segnatura ancora con Niang fermato dall'ennesimo palo del pomeriggio. [Articolo per Goal.com dell'11 aprile 2015] © RIPRODUZIONE RISERVATA

Nessun commento: